Lotterie, tombole, pesche di beneficenza

Per lotteria s'intende la manifestazione di sorte effettuata con la vendita di biglietti staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione. La lotteria è consentita se la vendita dei biglietti è limitata al territorio della provincia, l'importo complessivo dei biglietti che possono emettersi, comunque sia frazionato il prezzo degli stessi, non supera la somma di lire 100.000.000, pari ad euro 51.645,69, e i biglietti sono contrassegnati da serie e numerazione progressive.

Per tombola s'intende la manifestazione di sorte effettuata con l'utilizzo di cartelle portanti una data quantità di numeri, dal numero 1 al 90, con premi assegnati alle cartelle nelle quali, all'estrazione dei numeri, per prime si sono verificate le combinazioni stabilite. La tombola è consentita se la vendita delle cartelle è limitata al comune in cui la tombola si estrae e ai comuni limitrofi e le cartelle sono contrassegnate da serie e numerazione progressiva. Non è limitato il numero delle cartelle che si possono emettere per ogni tombola, ma i premi posti in palio non devono superare, complessivamente, la somma di lire 25.000.000, pari ad euro 12.911,42.

Per pesche o banchi di beneficenza s'intendono le manifestazioni di sorte effettuate con vendita di biglietti, le quali, per la loro organizzazione, non si prestano per la emissione dei biglietti a matrice, una parte dei quali è abbinata ai premi in palio. Le pesche o i banchi di beneficenza sono consentiti se la vendita dei biglietti è limitata al territorio del comune ove si effettua la manifestazione e il ricavato di essa non eccede la somma di lire 100.000.000, pari ad euro 51.645,69.

Le manifestazioni di sorte locali possono essere promosse solo da:

  • enti morali, associazioni, comitati senza fini di lucro, con scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi, e organizzazioni non lucrative di utilità sociale, se dette manifestazioni sono finalizzate a far fronte alle esigenze finanziarie degli enti stessi;
  • partiti e movimenti politici, purché nell'ambito di manifestazioni locali organizzate dagli stessi.

I comuni effettuano i controlli sul regolare svolgimento della manifestazione.

Operazioni da svolgere per l'effettuazione di una LOTTERIA:

  1. inviare comunicazione almeno entro trenta giorni dalla data di svolgimento della manifestazione, al Ministero dell'Economia e delle Finanze -Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato- in merito alle modalità di svolgimento della manifestazione stessa;
  2. presentare la comunicazione almeno 30 giorni prima alla Prefettura e al Comune di competenza, completa di tutte le informazioni sulla manifestazione e di tutti gli allegati;
  3. dare pubblicità nelle forme e nei modi previsti dalla normativa vigente; in particolare, devono essere portati a conoscenza del pubblico con apposita avviso da far affiggere all'albo pretorio di tutti i Comuni interessati alla manifestazione i seguenti dati: estremi della comunicazione, programma della lotteria, le finalità che ne motivano lo svolgimento, nonché la serie e la numerazione dei biglietti messi in vendita;
  4. verificare che la serie e la numerazione dei registri e biglietti corrispondano a quelle indicate nelle fatture d'acquisto;
  5. ritirare tutti i registri e biglietti rimasti invenduti e notiziare prima dell'estrazione il pubblico presente, del fatto che i biglietti non venduti sono dichiarati nulli agli effetti del gioco;
  6. effettuare l'estrazione alla presenza di un incaricato del Sindaco;
  7. redigere verbale delle operazioni di cui sopra, consegnarne una copia all'incaricato del Sindaco ed inviarne una alla Prefettura;
  8. consegnare all'incaricato del Sindaco, entro 30 giorni dall'estrazione, la documentazione attestante l'avvenuta consegna dei premi ai vincitori (è necessario indicare le generalità dei vincitori), pena la perdita della cauzione.

Operazioni da svolgere per l'effettuazione di una TOMBOLA:

  1. inviare comunicazione almeno entro trenta giorni dalla data di svolgimento della manifestazione, al Ministero dell'Economia e delle Finanze -Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato- in merito alle modalità di svolgimento della manifestazione stessa;
  2. presentare la comunicazione almeno 30 giorni prima al Prefettura e al Comune di competenza, completa di tutte le informazioni sulla manifestazione e di tutti gli allegati;
  3. dare pubblicità nelle forme e nei modi previsti dalla normativa vigente; in particolare, devono essere portati a conoscenza del pubblico con apposita avviso da far affiggere all'albo pretorio di tutti i Comuni interessati alla manifestazione i seguenti dati: estremi della comunicazione, programma della tombola, le finalità che ne motivano lo svolgimento;
  4. verificare che la serie e la numerazione corrispondano a quelle indicate nelle fatture d'acquisto;
  5. ritirare tutte le cartelle rimaste invendute e notiziare prima dell'estrazione il pubblico presente, del fatto che le cartelle non vendute sono dichiarate nulle agli effetti del gioco;
  6. effettuare l'estrazione alla presenza di un incaricato del Sindaco;
  7. redigere verbale delle operazioni di cui sopra, consegnarne una copia all'incaricato del Sindaco ed inviarne una alla Prefettura;
  8. consegnare all'incaricato del Sindaco, entro 30 giorni dall'estrazione, la documentazione attestante l'avvenuta consegna dei premi ai vincitori (è necessario indicare le generalità dei vincitori), pena la perdita della cauzione.

Operazioni da svolgere per l'effettuazione di una PESCA o BANCO DI BENEFICENZA:

  1. inviare comunicazione almeno entro trenta giorni dalla data di svolgimento della manifestazione, al Ministero dell'Economia e delle Finanze -Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato- in merito alle modalità di svolgimento della manifestazione stessa;
  2. presentare la comunicazione almeno 30 giorni prima alla Prefettura e al Comune di competenza, completa di tutti gli allegati;
  3. controllare il numero dei biglietti venduti e procedere, alla presenza di un incaricato del Sindaco, alla chiusura delle operazioni redigendo il relativo processo verbale;
  4. consegnare una copia del verbale all'incaricato del Sindaco ed inviarne copia alla Prefettura di competenza.

Riferimenti normativi

La normativa aggiornata è consultabile su:
http://www.normattiva.it

  • Decreto Presidente Repubblica n. 430 del 26/10/2001 "Regolamento concernente la revisione organica della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, nonché delle manifestazioni di sorte locali, ai sensi dell'articolo 19, comma 4, della L. 27 dicembre 1997, n. 449

Guarda la modulistica